Il progetto SistemaSostaSicura/residenti è un sistema per l’identicazione certa ed univoca delle infrazioni al parcheggio in zona residenti che semplifica le operazioni di controllo ed elimina definitivamente qualsiasi possibilità di errore.

Il metodo attualmente in uso nelle aree di parcheggio residenti consiste nell’esposizione sul parabrezza del libretto di circolazione/permesso cartaceo, sul quale sono indicati i dati del proprietario e la residenza, così che gli addetti al controllo possano verificare l’effettiva autorizzazione alla sosta del veicolo.

Questo metodo comporta evidenti problemi legati sia alla privacy, in quanto obbliga il proprietario dell’auto a rendere pubblico l’indirizzo di residenza ed altre informazioni, sia alla possibilità di utilizzo di libretti falciati. Questo oltre ad una procedura di controllo e notifica lunga e laboriosa che non esclude la possibilità di errori. Il rilevamento a vista, che l’addetto al controllo sosta è attualmente costretto a fare, è spesso complicato da un’esposizione parziale del tagliando (schermato dal parabrezza) o dall’usura dello stesso, dovuta alla prolungata esposizione ai raggi solari. Se a queste problematiche aggiungiamo il rilevamento notturno (Zone parcheggio limitato notturno) è evidente che l’adozione del Tag RFID implicherebbe dei vantaggi tangibili e immediati.

SistemaSostaSicura è un nuovo sistema che semplifica il controllo ed elimina l’errore.

SistemaSostaSicura si avvale di uno speciale supporto: Una card con Tag RFID incorporato da applicare al parabrezza dell’auto.

Il Tag contiene le informazioni necessarie ad identificare velocemente i dati del veicolo: marca, modello, targa, zone nelle quali è autorizzato alla sosta e Comune di residenza. L’identificazione del veicolo tramite Tag comporta notevoli vantaggi poiché il Tag è anche scrivibile e potrebbe memorizzare altre informazioni o sistemi di ticketing, quali l’abilitazione al parcheggio in altre zone, l’accesso a parcheggi privati, etc. Il Tag è inoltre resistente alle alte temperature, idrorepellente e leggibile a distanza, e non può essere contraffatto in quanto univocamente identificato. Lo standard ISO stabilisce che i dati utili per la tracciabilità possano risiedere sul Tag, offrendo quindi un sistema d‘informazione distribuito.

Come funziona SistemaSostaSicura?

Gli addetti al controllo sono equipaggiati di un palmare, dotato di stampante nella parte alta e di un lettore RFID, che legge le informazioni memorizzate nel Tag

SSS1

Avvicinare il palmare al tag RFID apposto sul parabrezza e premere il pulsante centrale per effettuare la lettura.

SSS2

Appaiono sul display le informazioni dell’autoveicolo. Se appare la luce verde il veicolo è in regola.

SSS3

Se, al contrario, appare la luce rossa vuol dire che il veicolo non è in regola.

Il software inserito nel palmare confronta i dati acquisiti dal Tag con il database che contiene i riferimenti geografici e segnala immediatamente la regolarità o meno della sosta del veicolo tramite una luce verde (regolarità) o rossa (irregolarità).

SSS4

Verificata l’irregolarità del parcheggio il lettore provvede a stampare la multa da applicare sull’autoveicolo.

SSS5

Rientrato in ufficio, l’addetto  provvederà a scaricare i dati acquisiti sul database centrale.

Grazie a SistemaSostaSicura il tempo di accertamento è notevolmente ridotto, è definitivamente eliminata qualsiasi possibilità di errori di trascrizione e di conseguenza il numero dei ricorsi è notevolmente abbattuto.

Tale sistema operativo, permette inoltre la verifica giornaliera di quanti autoveicoli sono stati controllati da parte degli addetti alla sosta, permettendo di pianificare il numero di controlli giornalieri da effettuarsi per ogni addetto.

l progetto SistemaSostaSicura a pagamento consente agli addetti al controllo delle auto in sosta di verificare l’avvenuto pagamento della tariffa di parcheggio.

SistemaSostaSicura si avvale di uno speciale supporto:
Una card con Tag RFID incorporato da applicare al parabrezza dell’auto. Il Tag contiene le informazioni necessarie ad identificare velocemente i dati del veicolo: marca, modello, targa, zone nelle quali è autorizzato alla sosta e Comune di residenza.
Lo standard ISO stabilisce che i dati utili per la tracciabilità possano risiedere sul Tag, offrendo quindi un sistema d‘informazione distribuito.

Il funzionamento del sistema SistemaSostaSicura/a pagamento è straordinariamente semplice:

  • una volta parcheggiata l’auto, il guidatore, usando un’apposita APP, avrà a disposizione due opzioni per attivare l’inizio della sosta:
    • Fino a prossima chiusura
    • Massimo una giornata
  • Nel caso in cui abbia scelto l’opzione “fino a prossima chiusura”, a fine sosta, il guidatore dovrà ricollegarsi con la APP e dichiarare il fine parcheggio. Il software server addebiterà la somma corrispondente all’effettivo tempo di sosta, scalandola da un prepagamento o tramite micropagamento.

Con l’opzione “fino a prossima chiusura” il guidatore potrà occupare il posto auto ininterrottamente fino ad esaurimento del credito o fino alla effettiva conclusione della sosta.

Con l’opzione “max una giornata” il guidatore indica che non vuole occupare il posto per un numero di ore superiore a quello intercorrente dall’ora di inizio parcheggio a mezzanotte o all’ora di fine parcheggio a pagamento. Con questa opzione il guidatore è maggiormente tutelato nel caso in cui si dimentichi di indicare la fine della sosta e pagherà al massimo “una giornata”.

Il progetto SistemaSostaSicura/a pagamento semplifica efficacemente anche le operazioni di controllo dell’avvenuta registrazione della sosta e di validità della card.
Gli addetti al controllo sono equipaggiati di un palmare, dotato di stampante nella parte alta, che legge le informazioni memorizzate nel Tag RFID e consente di verificare che la sosta sia corretta. Il software inserito nel palmare analizza i dati acquisiti dal Tag RFID evidenziando immediatamente la regolarità o meno della sosta del veicolo tramite una luce verde (regolarità) o rossa (irregolarità).

Come funziona SistemaSostaSicura a pagamento?

Gli addetti al controllo sono equipaggiati di un palmare, dotato di stampante nella parte alta e di un lettore RFID, che legge le informazioni memorizzate nel Tag

APP Sistema Sosta Sicura scelta metodo di parcheggio

Il guidatore sceglie la tipologia di parcheggio che preferisce tra “Fino a prossima chiusura” e “Massimo una giornata”.

APP Sistema Sosta Sicura pagamento

il guidatore chiude la sosta aperta precedentemente, ha visualizzata la zona prescelta e la tariffa riservata e procede al pagamento di quanto dovuto.

SSS2

L’addetto alla sosta controlla con il palmare.  Se appare la luce verde il veicolo è in regola.

SSS3

Se, al contrario, appare la luce rossa vuol dire che il veicolo non è in regola e quindi multabile.

Sarà possibile verificare sia l’avvenuto pagamento della sosta, sia il diritto di avvalersi della sosta gratuita per residenti. In caso di infrazione (luce rossa) la contravvenzione viene stampata ed apposta sul parabrezza. Al rientro in sede tutte le sanzioni emesse vengono trasferite in modo digitale direttamente dal palmare ai sistemi informativi.

In questo modo è definitivamente eliminata qualsiasi possibilità di errore di trascrizione e di conseguenza il numero dei ricorsi è notevolmente abbattuto.

Il gestore degli spazi di sosta potrà stabilire politiche di tariffazione diverse per zona della città e appositi listini riservati a residenti, lavoratori o qualsiasi altra categoria si possa desiderare.

Il SistemaSostaSicura è coperto da brevetto.

© 2016 ABSOLUTE. All rights reserved.